Parto anonimo: l’azione di riconoscimento della maternità è esperibile alla morte della donna

Nel dipinto “Due Madri, la madre nativa e la matrigna” il pittore russo Vladímir Yegórovich Makovsky dipinge una donna umile che fa irruzione all’interno di una sala di una casa ricco borghese.

Costei esibisce un documento dal quale parrebbe individuarsi l’effettiva nascita del bambino protagonista del quadro; quest’ultimo, nel frattempo, si rifugia impaurito tra le gambe della madre adottiva, anch’ella in stato di agitazione, mentre una inserviente della ricca famiglia cerca di placare l’azione della presunta madre biologica.

Due Madri di Makovsky

L’opera mi consente di introdurre un recentissimo intervento della Prima Sezione Civile della Cassazione, la quale con Sentenza dello scorso 22 settembre 2020 ha statuito in merito all’azione di accertamento della maternità promossa da un figlio mai riconosciuto da una genitrice che nel frattempo era deceduta.

Ne parlo sul sito Termometropolitico.it al link che segue:

clicca qui

Un secondo solo ….…     

warn

Se vuoi il mio Studio è a disposizione per un primo contatto informale su WhatsApp!

whatsapp_318-136418

CLICCA QUI E SCRIVIMI CON WHATSAPP

oppure chiama al 328.7343487

psst

Se vuoi restare aggiornato su tanti temi giuridici, sociali, legati anche al mondo della storia, del costume e della società, vai sul mio canale youtube, ed ISCRIVITI!

Vola a questo link:

unnamed

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...